bimba
 

Home  |  Torna indietro

i

 

Bambina di pochi anni, diceva di giocare spesso con Gesù Bambino, a nascondino, a rincorrersi... Trovandosi qualcuno in pericolo, chiamava gli angeli e questi venivano all’istante in soccorso.


Era nata l’8 settembre 1916 a Itri (Latina) –Luigina Sinapi era il suo nome prima di cinque figli. La sua mamma era così preoccupata dei fatti straordinari che le succedevano, che a metà degli anni ’20 la portò da Padre Pio da Pietrelcina, per un consiglio e una benedizione. Il frate le pose la sua mano stigmatizzata sul capo e disse: “Dio si manifesta in lei con la sua volontà”.


Trascorse fanciullezza e adolescenza nella sua famiglia agiata, ricevendo, soprattutto dalla mamma, un’ottima educazione cristiana, frequentando elementari e ginnasio con serietà e intuendo che una singolare missione l’aspettava. Ella stessa dirà di aver offerto a Gesù il voto di verginità a soli cinque anni. A sette l’aveva ricevuto nella prima Comunione ed era stato l’inizio di un amore incandescente per Lui. La Messa, Sacrificio di Gesù, con la Comunione quotidiana, il colloquio prolungato davanti al Tabernacolo diventarono la sua vita.


Insieme, nutriva un’affezione intensissima alla Madonna, pregata a lungo con il Rosario, contemplata nei suoi dolori, nella partecipazione alla Passione del Figlio Crocifisso.


In Maria SS.ma aveva una fiducia illimitata da strapparle dei miracoli, così che quando altri si accorgevano della sua familiarità con Lei, le chiedevano di pregarla per le loro necessità: e succedevano cose incredibili.


Nel novembre 1931, il primo grandissimo dolore: la morte della sua mamma a soli 44 anni. Era l’inizio della sua “via Crucis” cui però non mancheranno gioie profondissime e eventi straordinari.

 

i

 

Scarica libretto >>>