bimba
 

Home  |  Torna indietro

i

 

O Gesù misericordioso, Salvatore e Redentore nostro, eccoci dinanzi a te per rispondere al tuo invito, quello stesso invito che hai rivolto ai tuoi apostoli dicendo loro nel Getsemani: “Restate qui e vegliate con me!”.

 

Non vorremmo proprio che per causa nostra questa sera tu potessi risentire quel dolore che hai provato nel vederti abbandonato dagli apostoli. Non vorremmo che fossero rivolte anche a noi quelle tue tristi parole: “Così non siete stati capaci di vegliare un’ora sola con me?”.

 

Ecco, o Signore, noi adesso ci offriamo di vegliare almeno un’ora insieme a te, di consolarti e di accompagnarti non solo nel Getsemani ma anche dinanzi ai vari tribunali che si sono arrogati il diritto di giudicare te, il Figlio di Dio, tenendoti legato come un malfattore.

 

O divino Cuore di Gesù, tu hai tanto amato e tanto ami ciascuno di noi che invece troppo spesso ti ignoriamo e a volte disprezziamo. Perdona, adorabile Redentore, la nostra ingratitudine e i nostri peccati la cui visione nel Getsemani ti opprimeva fino all’angoscia.


Ti presentiamo, o Gesù, questo nostro povero cuore: rendilo umile, paziente, puro, in tutto conforme ai tuoi desideri. Accendi in esso quel fuoco che tu sei venuto a portare sulla terra! Distruggi tutto ciò che vi è di impuro e che ci impedisce di appartenere completamente a te.

 

O Maria, Madre Addolorata, per gli atroci e intensi dolori che quella notte tormentarono la tua anima, ottienici la grazia di aprire il cuore alla comprensione dell’amore di Gesù, di quell’amore divino talmente grande, immenso, che non ha esitato a dare tutto per noi fino alla morte. E nel tuo Cuore, Mamma celeste, rinnoviamo la nostra professione di fede nel Dio uno e trino dicendo insieme: Io credo in Dio...

 

i

 

Continua >>>