bimba
 

Home  |  Torna indietro

i

Questa la storia:

 

Io non ho né figlio né marito. Ma Dio solo sa quanti bambini mi attendono in Cielo dacché ho scoperto di poterne avere in dono a migliaia, con la Misericordia potentissima di questa preghiera che Lui solo poteva svelare.

Mi  rubo  dunque  milioni  di  figli  rigettati  da grembi altrui, e con questa gioia infuocata che
nemmeno l’acqua santa potrebbe mai estinguere – se non infinitamente decuplicare – me li accoccolo in cuore, e nome per nome.

 

 

Un’umile donna dei nostri giorni, della Germania, madre di parecchi bambini, ammirata per la sua eroicità di soffrire con gioia, una donna che per la coraggiosa accettazione del sacrificio e dei dolori offerti per la salvezza delle anime e a vanto della Santa Chiesa, riferisce queste sue esperienze:

- Ero seduta in tram vicino al finestrino e recitavo il rosario. Improvvisamente qualcosa si illuminò vicino me. Mi spaventai perché Gesù stava accanto a Me e mi disse: “Guarda questo covo di assassini!”

Guardo a destra e a sinistra e dico: Signore, a destra c’è soltanto campagna. Forse ti riferisci a quest’edificio dove, sopra la croce illuminata, sta scritto: “Clinica ginecologica?”.

Gesù dice: “Sì, proprio quella. Di queste ce ne sono tante e ne verranno costruite ancora. Prega per i medici e per i loro assistenti, specialmente per le madri che uccidono o fanno uccidere i bambini prima di venire alla vita. Durante la notte te ne parlerò più ampiamente”.

 

Durante la notte il Signore mi fa vedere un’orribile visione: vedo la terra coperta da piccolissimi cadaverini. E’ così terribile che segno nelle mie annotazioni: vedo l’infanticidio d Betlemme ingrandito e moltiplicato di mille e milioni di volte. Piansi quando vidi questa orribile immagine.

Il Signore continuò: “Lo spirito immondo ha bussato a tutte le porte. La maggior parte gli sono state aperte. Guai a coloro che lo ascoltano! Verranno inabissati assieme alle loro case durante la notte ne pantano dei loro peccati.

Si sta piangendo presso le tombe, per la morte del proprio figlio unico, preso da Dio perché sua proprietà, ma per gli altri che si uccidono orribilmente non si piange!  Sempre più si avvicina il tempo in cui si crede di fare un piacere a Dio e agli uomini uccidendo questi bambini; sia benedetta ogni casa nella quale abita un’anima che si offre in olocausto…”


Poi vedo nel firmamento innumerevoli teste di bambini. Io dico: “Signore, queste non sono teste di angeli!”.

Il Signore mi risponde: “Sono questi i piccoli ai quali fu tolta la vita. Saranno gli accusatori nel giudizio! Prega per i loro assassini affinché venga loro usata Misericordia nel Giudizio di Dio!”.

Io domando ancora: “Signore, perché mi hai fatto vedere tutto questo? Lo so, questi non vedranno Dio”.

Gesù dice: “Maria tu hai un grande compito da svolgere. Questi piccoli riusciranno a partecipare alla visione di Dio…

Diffondi ciò che ti dico, anche fra i miei sacerdoti! Troverai incomprensioni, ma con il tempo si riconoscerà e si farà ciò che servirà alla gioia i questi piccoli.

 

Voi potete battezzarli!

 

Prega per prima il Credo!

Poi prendi dell’acqua Santa, spargila in tutte le direzioni e di’ queste parole:

“A voi tutti che siete nati morti di giorno e nella notte. Voi tutti che siete stati uccisi nel corpo della madre nel giorno o nella notte e che ancora verrete uccisi, affinché raggiungiate attraverso Gesù Cristo la vita eterna ( e qui da’ collettivamente il nome di battesimo, Maria, Giuseppe, Giovanni e il Santo del giorno), io vo battezzo nel nome del Padre del Figlio e dello Spirito Santo”.

Dio farà scorrere l’acqua del battesimo sopra le testa dei battezzanti e darà ad ognuno il suo nome. Conforme la quantità dell’acqua santa, – intendimi bene e comprendi ciò che voglio – quante volte li battezzate, e non lo potete mai far abbastanza, così vi verranno donate le piccole anime alle quali avete aperto il cielo.

infine di’ un Padre nostro, un’Ave Maria, un Gloria al Padre.

Il mio amore Misericordioso, l’amore sovrabbondante di mio Padre e del nostro Spirito Santo che si manifesta in questo tempo di confusione e sviamento è quello che ci spinge ad essere un Dio salvatore e misericordioso per i bambini uccisi. Ricordati sempre di questo nostro amore. Vivifica le tue parole del Credo e del Battesimo con le parole del salmo e di parole di riconoscente amore reciproco! Io ti aiuto! Perché le anime più semplici possono aiutare questi piccoli e possono battezzarli! Nota ancora una volta come Io lo desidero.

Continua a diffondere le mie parole! Affrettati ad aiutare questi piccoli, il cui numero continua a crescere sempre più, prima che sua troppo tardi per loro e per voi. Il tempo spinge! Riconoscete il vostro tempo!”

L’eletta madre indicava come esempio dell’amore grande di Dio per gli uomini e per le loro anime immortali quanto sopra e aggiungeva alla suddetta nota un’altra esperienza e scrisse:


” … io stessa ebbi una volta un aborto spontaneo di sei mesi; dato che la dottoressa mi aveva detto che il bambino sarebbe arrivato troppo presto, lo battezzai prima che morisse, e nel punto in cui era situata la testina dicevo: “Tu Dio buono, Tu lascia passare l’acqua del battesimo attraverso il mio ventre sul bambino”. La conferma la ebbi circa un anno più tardi; dopo due operazioni difficili, quando mi svegliai dalla narcosi, vidi accanto al mio letto un bambino piccolo. Domandai: “Chi sei, piccolo angelo?”

Sento: “Io sono il tuo Werner. Tu mi hai aperto il Cielo col battesimo. Io ho pregato per te affinché guarisca di nuovo. Per la tua gioia e per conferma della verità ho potuto presentarmi a te. Arrivederci, cara madre”.

 

i

 

COME PRATICARE IL BATTESIMO DEI NON NATI - secondo la rivelazione del Signore -

 

- Ecco, l’occhio del Signore veglia su chi lo teme di generazione in generazione per liberarlo dalla morte e nutrirlo in tempo di fame.

- Credo in un solo Dio… (aspergere ai 4 poli) poi:

- A voi tutti che siete nati morti di giorno e nella notte. Voi tutti che siete stati uccisi nel corpo della madre nel giorno o nella notte e che ancora verrete uccisi, affinché raggiungiate attraverso Gesù Cristo la vita eterna (e qui da’ collettivamente il nome di battesimo, come ad esempio Maria, Giuseppe, Giovanni, il Santo del giorno), io vi battezzo nel nome del Padre del Figlio e dello Spirito Santo. -

- Io ti ho chiamato col tuo nome, sei mio.

- Cantate al Signore un canto nuovo, perché ha compiuto meraviglie (salmo 97,1).

- Alleluia, alleluia, alleluia!

Padre nostro, un’Ave Maria, un Gloria al Padre.

 

i

 

 

Scarica PDF >>>

 

Scarica l'Opuscolo >>>

 

Opuscolo preghiere >>>